Scuola Infanzia

GUIDA DELLA SCUOLA PER ALUNNI E GENITORI

( in forma di glossario )

SCUOLA dell’INFANZIA a.s.2008/2009

GENTILI GENITORI

Vi proponiamo una sintetica “Guida” per orientarvi tra le molteplici attività ed iniziative della nostra scuola. Naturalmente attendiamo le vostre osservazioni, le vostre proposte e – perché no? – anche le vostre critiche.

Buona consultazione!

ACCOGLIENZA

I primi giorni di scuola costituiscono un evento particolarmente traumatico per i bambini di tre anni che per la prima volta si trovano ad affrontare il distacco dalle figure parentali (ovviamente per chi non ha già frequentato il nido). Di solito anche per i genitori questo è un momento di forte disagio, fondamentalmente per due motivi: ansia e difficoltà nella gestione delle proprie emozioni.

Le insegnanti insieme ai piccoli alunni affronteranno un evento atteso e temuto, carico di aspettative, consapevolezze e significati, ma anche di paure per il distacco dalla famiglia per la conoscenza e l’inserimento in un nuovo ambiente con nuove insegnanti e nuovi compagni. Ogni bambino avrà atteggiamenti e reazioni strettamente connessi alle esperienze di vita che fanno parte della storia di ciascuno di loro. Quella stessa storia che gli consentirà di sviluppare le competenze e maturare la loro identità

Le insegnanti sono chiamate ad utilizzare ogni risorsa personale: pazienza, esperienza, comprensione, empatia per riuscire ad affrontare nel migliore dei modi quello che sicuramente risulta essere uno dei periodi più delicati dell’anno scolastico.

La Scuola dell’Infanzia mira a garantire un’accoglienza di tipo personalizzato; è auspicabile, quindi, organizzare con attenzione il momento d’ingresso, perchè ambiente ed atmosfera possano infondere nei bambini e nei genitori serenità e fiducia mettendoli contemporaneamente a loro agio e facendoli sentire parte integrante del contesto scolastico.

La Scuola dell’Infanzia nella prima settimana di scuola osserva un orario ridotto nel rispetto dei tempi di adattabilità dei bambini nuovi, permettendo a quest’ultimi una frequenza oraria ridotta per tutto il mese di settembre.

APERTURA POMERIDIANA DELLA SCUOLA

L’ ISTITUTO COMPRENSIVO “ REGINA ELENA “ è aperto nelle sue sedi scolastiche nel pomeriggio per consentire lo svolgimento delle diverse attività secondo il seguente orario:

Sede Centrale : Lunedì-Martedì– Mercoledì – Giovedì-Venerdì

Succursale Pestalozzi: lunedì-martedì-venerdì

ASSEMBLEA DEI GENITORI

I genitori possono chiedere al Dirigente Scolastico di riunirsi presso l’istituto stesso per

discutere di eventuali proposte o problemi da trattare, poi, nelle sedi competenti

(v.ORgani collegiali).

ASSENZE

1. Giustificazioni

Dopo 5 giorni di assenza per malattia il bambino è riammesso alla frequenza solo previa

presentazione di certificato medico attestante l’avvenuta guarigione. Qualora il bambino

sia assente dal venerdì si conteggiano nei giorni di assenza anche il sabato e la domenica.

Eventuali malattie infettive vanno immediatamente segnalate, nel rispetto degli altri

bambini, delle Insegnanti e di eventuali mamme in stato interessante.

Le assenze per motivi di famiglia vanno comunicate in anticipo alle insegnanti.

2. Ritardi/Uscite anticipate

In caso di ritardo o uscita anticipata il modulo della giustificazione va richiesto alle

Collaboratrici, compilato e consegnato alla titolare della sezione di appartenenza del

bambino.

Dopo 5 ritardi l’ingresso dovrà essere autorizzato dal Dirigente Scolastico.

AUTOVALUTAZIONE DI ISTITUTO

Nel corso del II quadrimestre si terrà una riunione aperta ai genitori per presentare i risultati dei questionari di “Customer Satisfaction” compilati da genitori, studenti e docenti nel mese Maggio/Giugno 08.

BIBLIOTECA

Nella scuola esiste una biblioteca specialmente concepita per le esigenze dei bambini dai 3 ai 10 anni in rete con le altre biblioteche per ragazzi del comune di Roma. E’ fruibile dagli alunni in base ad un calendario settimanale definito. Anche nella sede succursale “Pestalozzi” esiste un punto di lettura .

COMPORTAMENTO

La nostra scuola non vuole essere un collegio ottocentesco, con una disciplina dura e spesso irrazionale, ma aspira a diventare sempre più una scuola nella quale gli studenti possano esprimere con naturalezza e compostezza la loro personalità in ogni aspetto.

Vi sono, però, alcune regole di buon tono che vorremmo fossero rispettate, alle quali richiameremo costantemente, pacatamente e con fermezza tutti i nostri bambini.

1. Abbigliamento

I bambini della scuola dell’infanzia indossano un grembiulino di colore e fantasia a proprio piacimento con abbottonatura sul davanti, questo per favorire l’autonomia dei piccoli alunni.

Si consiglia un pratico abbigliamento ,quali tute o pantaloni facilmente sbottonabili per consentire maggiore libertà e praticità nell’andare in bagno evitando salopette e cinture.

CLASSI E CORSI DI STUDIO

La scuola dell’infanzia conta 6 classi presso la sede centrale con indirizzo didattico differenziato “Montessori” ed 1 classe presso la succursale Pestalozzi di tipo comune, tutte funzionanti a tempo pieno.

1. Formazione delle classi

Per l’inserimento dei bambini nuovi iscritti nelle classi si tiene conto delle eventuali preferenze riguardo i gruppi provenienti dallo stesso nido, degli ex-alunni quali eventuali fratelli o cugini,del numero dei maschi e delle femmine, della distribuzione di alunni stranieri e diversamente abili al fine di ottenere classi il più possibile equilibrate. Tutti i criteri sono stati specificatamente deliberati dal Collegio dei docenti.

COLLEGIO DEI DOCENTI v. Organi collegiali

CONSIGLIO DI CLASSE v.Organi collegiali

CONSIGLIO DI ISTITUTO v.Organi collegiali

CONTRIBUTO SCOLASTICO DELLE FAMIGLIE

Il contributo volontario è di 40 euro annuali. Le somme istituzionalmente a disposizione della scuola, purtroppo, non permettono di venire incontro a tutte le necessità didattico-organizzative dell’ Istituto. Si fa, dunque, appello al senso di solidarietà delle famiglie per contribuire alla realizzazione formativa degli alunni. Il Consiglio di Istituto individua i settori nei quali investire i contributi delle famiglie.

COORDINATORE DI CLASSE v. Organi collegiali

INTERNET

1. Sito dela scuola: sul sito della scuola (www.istitutocomprensivoreginaelena.it) si trovano informazioni sull’organizzazione (Consigli di classe, riunioni ,etc.) ed altre interessanti notizie. Per contattarci sul sito scrivere a : info@istitutocomprensivoreginaelena.it

1. E-mail

La nostra e-mail istituzionale ( rmee05400a@istruzione.it ) è a disposizione per questioni di una certa rilevanza.

LABORATORI

Nella sede centrale è in funzione un laboratorio polifunzionale dove accedono piccoli gruppi per lavori organizzati e dove una volta a settimana viene svolto il progetto di lingua inglese per i bambini all’ultimo anno di scuola.

Nella succursale è in funzione il laboratorio di Informatica, di attività artistico-espressive e di psicomotricità, nonché un orto didattico.

MATERIA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA

Gli studenti che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica svolgeranno una attività di promozione della lettura e arricchimento del proprio patrimonio linguistico. Dove possibile potranno scegliere di posticipare l’ingresso a scuola o di anticipare l’uscita.

MUSICA

L’istituto ha avviato una serie di iniziative didattiche ed extra-didattiche legate alla musica che configurano questa Scuola come un Istituto a forte caratterizzazione musicale, anche in continuità con l’indirizzo musicale presente nel segmento scolastico successivo (scuola secondaria di primo grado). In alcuni punti una sintesi di queste iniziative:

1. Insegnamento settimanale di musicaanche in collaborazione con esperti esterni.

2. Appuntamenti musicali quali il Concerto di Natale e fine anno

3. Corodi voci bianche presso il plesso “Pestalozzi”

4. Attività concertistica di alto livello presso il teatro della scuola

5. Possibilità di frequenza a corsi di propedeutica e di strumento musicale presso la scuola in orario extra-scolastico con costi ridotti per le famiglie degli alunni

ORGANI COLLEGIALI

1. Collegio dei Docenti

E’ costituito da tutti gli insegnanti della scuola (elenco sul sito) ed è presieduto dal Preside. Ha soprattutto competenze educativo-didattiche.

2. Consiglio di intersezione

E’ costituito dalle insegnanti della scuola dell’infanzia, dai rappresentanti dei genitori. E’ presieduto dal Preside o dal docente Coordinatore, delegato dal Preside.

3. Consiglio di Istituto

E’ costituito da : (composizione del Consiglio)

Ha soprattutto competenze amministrativo-finanziarie

Le attività degli organi collegiali sono reperibili sul sito della scuola.

ORGANIGRAMMA

Preside : prof.ssa Rossella Sonnino

Collaboratore vicario :prof.Letterio Ammendolia

Collaboratore Presidenza : ins.Letizia Conti

Collaboratori Presidenza succursale : ins.Giuseppina Degli Uberti.

Collaboratore scuola dell’infanzia: ins. Marina Lanzoni

POF

Il Piano dell’Offerta Formativa, comprendente sia l’organizzazione della scuola sia la progettualità formativa, è reperibile sul sito della scuola. Esso descrive la scuola in tutti i suoi aspetti e ne definisce le finalità educativo-didattiche. E’ elaborato dal Collegio dei docenti che incarica una speciale commissione, che comprende una componente rappresentativa dei genitori, della sua stesura. E’ deliberato dal Consiglio di Istituto.

PROGETTI/LABORATORI

Accanto alla didattica tradizionale (che, non lo dimentichiamo, è l’impegno primario della scuola) si svolgono molte iniziative formative interessanti e stimolanti. I progetti, già avviati o in corso d’avviamento, sono i seguenti:

1. English for kids

2. Educazione cosmica nella scuola Montessori

3. I topini che leggono

4. Insieme….per mano

5. Aspettando insieme Natale

6. Corpo e movimento

7. Uscite didattiche

8. Scuole aperte: “ Crescendo musicale”

9. Progetto funzionamento didattico ordinario

PSICOLOGO

La scuola fornisce un servizio di consulenza psicologica aperto a studenti , genitori e docenti. Riceverà su appuntamento per la durata dell’anno scolastico.

RAPPRESENTANTI

Vengono democraticamente eletti i rappresentanti dei genitori nelle classi (1 per classe) ed al Consiglio di istituto (in proporzione rispetto al numero degli alunni).

RECLAMI

Quando si presenti la necessità di affrontare una situazione di classe che evidenzi problemi, i genitori hanno la possibilità di riunirsi in Assemblea di Classe per discuterne. A tale proposito ci si può rivolgere ai Collaboratori del Preside ( sede centrale: L.Conti , succursale “Pestalozzi”: G Degli Uberti, “Buonarroti”: L.Ammendolia).

RICEVIMENTO DEI GENITORI

I docenti della scuola dell’infanzia ricevono i genitori ogni due mesi, con incontri individuali o collettivi.

RSU

La rappresentanza sindacale è costituita su iniziativa dei lavoratori della scuola nell’ambito delle associazioni aderenti alle confederazioni firmatarie dei contratti collettivi. Nella nostra scuola, attualmente, è rappresentativa dei sindacati della scuola CGIL , CISL e SNALS.

SCIOPERO DEL PERSONALE

In caso di sciopero del personale, sarà cura della scuola avvertire le famiglie per tempo. Una volta entrati a scuola, i bambini vi rimarranno per tutto l’orario delle lezioni, ma non sarà garantito lo svolgimento delle stesse .

SEGRETERIA

Gli orari di ricevimento della segreteria sono i seguenti:

Lun..- Ven : 8.30- 10.30

Merc.-. : 15.00 –16.30

La segreteria riceve, inoltre, telefonicamente tutti i giorni dalle 10.30 alle 12.30.

SUCCURSALE

E’ situata in Via Montebello 118 e vi è presente una sezione di tipo comune.

USCITE DIDATTICHE

Le uscite didattiche intese come esperienza di apprendimento sono coerenti e funzionali agli obiettivi cognitivi e didattici stabiliti dal POF e dalla programmazione di Classe.

Il regolamento è reperibile sul sito.

VERIFICHE

Le insegnanti della Scuola dell’infanzia hanno pensato di realizzare per i bambini in uscita dalla scuola dell’infanzia, un documento di autovalutazione definendolo MONOGRAFIA contenente tracce di storia del percorso scolastico, corredato di elaborati che raccontano il lavoro svolto dai bambini.

Tale Monografia consente, attraverso gli elaborati più significativi, di rileggere la storia dell’alunno estrapolando gli obiettivi più o meno raggiunti.

A tal proposito la Monografia verrà consegnata ai genitori che, successivamente, dovranno consegnarla alle insegnanti della scuola primaria del proprio figlio.

VOI GENITORI

Collaborate con noi ad una buona formazione, culturale ed umana, degli studenti. Vi diamo alcuni suggerimenti, derivati dalla nostra esperienza professionale, nella speranza che vogliate parlarne con i vostri figli per aiutarli a crescere.

1. Se c’è qualche cosa che non funziona, sia sul piano organizzativo, sia su quello educativo e didattico, più che lamentarvi con i vostri figli o con qualche genitore di vostra conoscenza, contattate i rappresentanti di classe, oppure venite a parlare con il docente coordinatore o con l’insegnante direttamente interessato o anche, se lo ritenete necessario, ricorrete al Dirigente e allo staff di presidenza. Parlando, esponendo i propri dubbi, molti problemi possono essere risolti. Soprattutto cercate di non creare un conflitto di autorità nei vostri figli.

2. Cercate di essere presenti agli incontri e alle opportunità di colloquio che la scuola vi offre. La vostra partecipazione per noi è preziosa e per i vostri figli è un segno di attenzione.

3. Incoraggiate i vostri figli a rispettare le regole di una convivenza civile ed armonica con gli altri e con l’ambiente seguendo quanto viene riportato nello Statuto degli Studenti.

4. Parlate spesso con i vostri figli, lasciate che vi raccontino tutto ciò che è successo in classe.

5. Ricordatevi: essere genitori responsabili è uno dei “mestieri” più difficili, ma può dare enormi soddisfazioni!

a cura della Commissione POF

I commenti sono chiusi.