Indicazioni sulla riapertura della scuola
Indicazioni sulla riapertura della scuola

Indicazioni sulla riapertura della scuola

Download Circ.n° 5

Gentili genitori,

desidero informarvi che la formulazione del Piano scuola del nostro Istituto Comprensivo sta procedendo in stretta sinergia con il Primo Municipio, con l’Ufficio Scolastico Regionale e la Asl Rm1. Le fasi della riapertura della scuola, l’organizzazione e le modalità sono state discusse e approvate di concerto con il “Comitato per l’applicazione e la verifica del protocollo sicurezza Covid19 istituito con decreto del Dirigente Scolastico e composto da docenti, esperti, DSGA e genitori del consiglio d’istituto. Ci si è avvalsi anche della collaborazione del medico competente dottoressa Manuela Ciarrocca.

Stiamo lavorando dal mese di giugno con grande impegno per garantire a tutti, alunni e personale della scuola, un rientro in sicurezza.

Nel dettaglio si precisa quanto segue.

Abbiamo affidato al nostro responsabile della sicurezza, ingegner Francesco De Matteis, la determinazione degli indici di affollamento nelle aule e l’individuazione della migliore disposizione dei banchi nel rispetto delle norme sulla sicurezza ed in ottemperanza alle Linee Guida per il rientro a scuola emanate dal Ministero dell’Istruzione e dal Comitato Tecnico Scientifico. In merito alla scuola dell’Infanzia saranno applicate le Linee Guida pubblicate dal Ministero dell’Istruzione del 3 agosto. Allo stato attuale possiamo comunicare che la scuola, per tutti e tre i plessi non ha necessità di reperire spazi aggiuntivi e che pertanto tutta l’attività didattica si svolgerà in presenza, utilizzando gli ambienti già a disposizione. Non sono previste variazioni nell’erogazione dell’Offerta Formativa e pertanto, nelle classi della scuola dell’Infanzia  Primaria e Secondaria, là dove era previsto, il tempo pieno continuerà normalmente. Le lezioni inizieranno il 14 settembre 2020 con un orario ridotto in quanto i docenti previsti dall’organico sono ancora in fase di assegnazione da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio.

 I bambini iscritti al primo anno della scuola dell’infanzia inizieranno le attività didattiche il giorno 15 settembre.

Il prospetto degli ingressi a scuola con i rispettivi orari sarà comunicato con apposita circolare del Dirigente Scolastico.

Stiamo verificando la possibilità di attuare il servizio di pre-scuola mentre il post scuola avrà inizio presumibilmente con la stesura dell’orario definitivo delle lezioni.

Gli ingressi e le uscite dagli edifici saranno divisi, per consentire l’afflusso degli alunni in modo rapido evitando contemporaneamente assembramenti di alunni e genitori all’esterno degli edifici e per questo utilizzeremo quanti più varchi sarà possibile in ciascun edificio, oltre all’ingresso principale; sono state altresì definite le procedure per circolare in classe e negli edifici da parte del personale e degli alunni e le modalità per la ricreazione che comunque sarà svolta in classe e per l’uscita al bagno che sarà organizzata secondo differenti orari.

Mi preme sottolineare l’importanza di evitare affollamenti in entrata e in uscita dalla scuola da parte dei genitori e degli alunni. A tal fine è stata richiesta la pedonalizzazione di via Puglie per realizzare delle “isole” di attesa in funzione degli orari differenziati di ingresso e di uscita dalla scuola.

Per assicurare il rispetto delle norme del distanziamento e di sanificazione, successiva all’uso degli spazi, le modalità di erogazione del servizio mensa, varieranno  in base alle dimensioni dei diversi refettori. Dalle misurazioni effettuate  non tutte le classi potranno consumare il pranzo in refettorio è prevista, pertanto, l’attuazione di doppi turni  o il pranzo nelle rispettive aule di appartenenza “lunch box”. Per questo specifico aspetto del servizio scolastico abbiamo e stiamo lavorando in sinergia con l’amministrazione comunale e con l’azienda appaltatrice del servizio di ristorazione che anche in questo anno scolastico sarà la Pedevilla S.r.l. .

Abbiamo fatto di tutto per permettere ad ogni nostro alunno di ritrovare al suo rientro a scuola i propri insegnanti negli spazi conosciuti, aspetto a cui teniamo particolarmente. Ciò non significa che saranno archiviate e messe da parte le esperienze positive dell’uso delle tecnologie fatte durante la DAD; pur nel disagio della distanza fra alunni e docenti, abbiamo sperimentato prassi comunicative, competenze  e metodi didattici alternativi che potranno essere validi anche nella didattica in presenza, e comunque, qualora si verificassero nuove condizioni di lockdown nel Paese. Auspichiamo tutti vivamente però, che questa eventualità non si verifichi mai più.

A tal fine il collegio dei docenti sta predisponendo un documento sulla  Didattica Digitale Integrata “DDI” da inserire nel Piano dell’Offerta Formativa 2020 /21 e 2021/ 22. Nel documento saranno indicati i criteri per l’individuazione delle quote orarie settimanali minime di lezione e del monte ore settimanale da attribuire a ciascuna disciplina, anche in riferimento alla possibilità di aggregazione delle singole discipline in ambiti disciplinari, con l’indicazione del numero minimo di ore per attività sincrone e dell’eventuale utilizzazione della quota del 20% del monte ore annuale delle discipline, in caso di utilizzo esclusivo della DDI, tenuto conto delle indicazioni presenti nelle linee guida del ministero del 7 agosto 2020, degli obblighi orari settimanali dei docenti stabiliti dal CCNL e dei vincoli imposti dalla normativa vigente sul monte ore obbligatorio delle discipline.

Tutti i plessi sono stati forniti di gel disinfettante, di materiale di pulizia specifico, di misuratore di temperatura e di dispositivi di protezione previsti per il personale (mascherine chirurgiche, visiere, guanti, DPI).

È stata predisposta la cartellonistica per ingressi/uscite e norme sanitarie. Apposite segnalazioni relative alla disposizione dei banchi e delle sedie sul pavimento sono in fase di posizionamento.

In ogni plesso è prevista l’esposizione dei protocolli generali e dettagliati sia livello organizzativo che generale per la tutela della sicurezza. Sulla porta di ogni aula /spazio occupato sarà affisso un numero e la capienza massima di alunni.

In ogni plesso è stato individuato uno spazio per l’isolamento dei casi sintomatici (stanza Covid) in attesa dell’arrivo di un genitore o di un delegato per il rientro dell’alunno nell’abitazione.

Nel monitoraggio sul fabbisogno di arredi, pervenuto alla scuola nel mese di luglio, da parte del Ministero dell’Istruzione sono stati richiesti 540 banchi monoposto ripartiti per tutti gli alunni della primaria, banchi monoposto e sedute innovative per la secondaria di primo grado che arriveranno in un arco temporale che va dal 7 settembre alla seconda metà di ottobre. Nei monitoraggi di luglio e agosto dell’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio sono stati richiesti docenti e personale collaboratore scolastico aggiuntivo per tutti i plessi.  

La sanificazione dei locali è già stata quasi interamente effettuata. L’area cantiere del plesso Regina Elena sarà riconsegnata il giorno 7 e successivamente è prevista una sanificazione dei locali. Nel plesso Buonarroti sono stati eseguiti dei lavori di ampliamento delle superfici delle aule per evitare che alcune classi venissero suddivise in più gruppi o dovessero frequentare con doppi turni.

Tutto il personale, docente e non, dal 24 agosto si sta sottoponendo a test sierologico per la ricerca degli anticorpi Covid presso il Policlinico Umberto I di Roma come preventivamente concordato dalla Dirigente con la Asl Rm1.

Il personale docente e non docente sarà chiamato a svolgere, il giorno 10 settembre, un corso di formazione specifico sulle misure di prevenzione sicurezza legate al Covid19. Il protocollo di sicurezza con le indicazioni organizzative specifiche per ogni plesso, il protocollo sanitario, i patti di corresponsabilità che le famiglie dovranno sottoscrivere, saranno pubblicati sul sito della scuola e sulla bacheca del registro alunni. Sul sito web www.icreginaelena.it verranno sistematicamente pubblicati documenti, informazioni e disposizioni. Sono stati calendarizzati tre incontri che si svolgeranno in videoconferenza per illustrare le caratteristiche organizzative, pedagogiche e didattiche che caratterizzeranno il percorso per il nuovo anno scolastico, secondo il seguente prospetto:

  • alunni delle prime classi di scuola Secondaria l’8 settembre alle ore 11:00;
  • alunni iscritti al primo anno della scuola dell’Infanzia il 9 settembre alle ore 11:00;
  • alunni delle prime classi di scuola Primaria il 10 settembre alle ore 11:00.

La ripresa  delle lezioni in presenza  prevede il  distanziamento fisico, un accurata  cura e igiene personale e la costante pulizia degli ambienti di apprendimento. E’ importante che i genitori preparino i propri figli all’uso  della mascherina a scuola. Sarà altresì importante ricordare di  evitare di  abbracciare i propri compagni e di scambiarsi il materiale scolastico.

E’ indispensabile, inoltre, abituare gli alunni ad usare il proprio dispenser per le mani, oltre a quello predisposto in ogni classe, secondo le indicazioni che saranno ricordate anche dagli insegnanti.

In sintesi è utile ricordare che gli alunni dovranno seguire i seguenti comportamenti preventivi:

  1. Non andare a scuola se hanno sintomi di infezioni respiratorie (febbre, tosse, raffreddore);
  2. Seguire diligentemente le indicazioni degli insegnanti quali: rispettare la segnaletica dei percorsi obbligatori di ingresso/uscita; mantenere sempre la distanza di 1 metro, evitando gli assembramenti (soprattutto in entrata e uscita) e il contatto fisico con i compagni;
  3. Lavare frequentemente le mani e usare gli appositi dispenser per tenerle pulite;
  4. Indossare le mascherine (tranne che per i bambini dell’infanzia) secondo le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico in base al distanziamento e all’andamento epidemiologico.

Il rispetto del distanziamento e delle regole igienico sanitarie ci permetterà di tornare a scuola più consapevoli e responsabili nonché di proteggerci reciprocamente.

Il lavoro svolto in questi mesi ha avuto come obiettivo primario quello di garantire una ripartenza della nostra scuola all’insegna del  pieno esercizio del diritto degli alunni al successo formativo e alla migliore realizzazione di sé, in relazione alle caratteristiche individuali, secondo principi di equità e di pari opportunità.

Per rispondere a queste finalità, il collegio dei docenti, unitamente agli obiettivi di apprendimento propri di ciascun settore dell’IC Regina Elena, anche attraverso la costituzione di apposite commissioni di lavoro, sta definendo i criteri generali per l’adozione dei Piani Educativi Individualizzati e dei Piani Didattici Personalizzati per alunni con DA,  DSA e BES, al fine di assicurare la piena realizzazione del progetto personalizzato anche nell’eventualità di dover ricorrere  all’attività di Didattica Digitale Integrata nei casi di alunni fragili che non potranno frequentare in presenza.

Sono fiduciosa che comprenderete gli eventuali  disagi che potremmo avere, soprattutto in fase di avvio dell’anno scolastico, poiché tutti noi ci troviamo a gestire situazioni nuove ed in costante evoluzione che ci chiamano a far ricorso al nostro senso di responsabilità individuale e collettiva.