Si parte!? Siamo pronti a ripartire!
Si parte!? Siamo pronti a ripartire!

Si parte!? Siamo pronti a ripartire!

Download lettera

Ripartire!!!???...Ma quando mai ci siamo fermati.

Ci siamo sempre mossi per non abbandonare i nostri bambini e i nostri ragazzi e cercare di dare, anche se virtualmente, degli stimoli che potevano voler dire: la scuola c’è e ci sarà sempre, ci sono i vostri compagni, c’è la speranza di vincere il virus e le paure che lo accompagnano in qualsiasi parte del mondo si manifesti….
Ci siamo mossi per rendere la scuola pronta per gli incontri, finalmente di nuovo anima e corpo.

Abbiamo acquistato mascherine, disinfettanti, guanti, abbiamo demolito muri e pregiudizi per migliorare un’accoglienza tanto sognata e desiderata dalle famiglie e dai loro figli, che ancora di più hanno compreso l’importanza fondamentale della scuola.
Abbiamo fatto progetti, programmi, procedimenti, poi, un po’ come faceva con la tela Penelope, abbiamo dovuto disfare quel che avevamo costruito il giorno prima, per
adeguarci ai nuovi decreti, alle nuove regole che giungevano di volta in volta.

Ma l’energia e, devo dire anche l’entusiasmo, non ci sono mai mancati, non ci siamo mai arresi,abbiamo voluto esserci tutti uniti nell’affrontare questo drammatico evento che ha messo nel caos il mondo. Abbiamo posto al centro dei nostri pensieri, dei nostri sentimenti delle nostre speranze, la nostra scuola e i nostri allievi, per non far mancare loro lo sviluppo culturale, emozionale e relazionale indispensabile ad ogni bambino in età evolutiva. La nostra mission è e sarà sempre, aiutare i nostri alunni a progettare con competenza e creatività il proprio futuro, in una società sempre più complessa, veloce e competitiva, al di là dei confini territoriali, ricordandoci che un battito di ali nell’estremo oriente, ormai nel nostro mondo globalizzato, prima o poi, si risente anche nell’estremo occidente…

Ci siamo mossi per trovare un giusto modo e una giusta distanza per comunicare. Abbiamo dibattuto a lungo, ci siamo detti e contraddetti, ognuno è riuscito ad esprimere ciò che pensava e soprattutto ciò che sentiva, siamo riusciti a dialogare tutti nelle nostre belle differenze, ci siamo guardati negli occhi e all’unisono si è sentito un sospiro: ce l’abbiamo fatta!!!
La nave può tornare a navigare, ormai ognuno ha imparato le nuove manovre da fare sia in caso di calma piatta, quando manca il vento che ci sospinge e ci fa respirare aria fresca, sia in caso di burrasca, poiché il capitano, gli ufficiali e tutto l’equipaggio, conoscono il modo giusto di procedere contro le avversità.

Naturalmente non si può prevedere tutto, non fa parte del codice umano, ma ci si può allenare per fronteggiare al meglio l’imprevedibile. Questo abbiamo cercato di fare. Questo
e altro faremo per tutelare il più possibile i nostri alunni e le loro famiglie, cercando insieme di cavalcare i mutamenti prevedibili e imprevedibili che possono naturalmente sorgere
nella nostra esistenza.

A tutta la comunità scolastica il mio augurio di buon anno scolastico
Roma, 13.9.2020

Il Dirigente scolastico
Rossella Sonnino

 

Guarda il Video https://youtu.be/cjTgDCg_AHg

fonte https://www.dire.it/14-09-2020/502060-ritorno-a-scuola-la-campanella-oggi-suona-per-56-milioni-di-studenti/