La Scuola

L’identità della nostra scuola

Istituto Comprensivo “Regina Elena” è nato il 1 settembre 2000.

Dell’Istituto fanno parte:

  1. la scuola dell’infanzia (ad indirizzo montessoriano) e la scuola primaria “Regina Elena”, ubicate nell’edificio di Via Puglie
  2. la scuola dell’infanzia e la scuola primaria “Pestalozzi” che occupano il plesso di via Montebello
  3. la scuola secondaria di primo grado “Buonarroti”, situata in un’ala dell’edificio che ospita anche il liceo classico “Tasso” e il liceo scientifico “Righi”.

Il plesso “Regina Elena “

L’edificio di via Puglie fu inaugurato nell’anno scolastico 1902-03. La scuola ha festeggiato perciò un secolo di attività didattica.

Oltre alla sezione elementare (fino al 1920 solo femminile), nella scuola funzionò fin dall’inizio un doposcuola per i fanciulli bisognosi del quartiere Ludovisi, posto sotto l’alto patronato della Regina Elena, consorte di Vittorio Emanuele III, alla quale fu intitolato l’istituto. Ogni anno la Regina offriva alla scuola un grande albero di Natale e doni da distribuire agli alunni.

La storia della “Regina Elena” si intreccia con quella del nostro paese: dal ’35 al ’40 la scuola fu anche sede di corsi speciali per crocerossine di guerra; durante gli anni del secondo conflitto mondiale, le attività didattiche furono trasferite altrove e l’edificio requisito ed adibito a ufficio ricerche dei prigionieri di guerra da parte della Croce Rossa Italiana. Tra gli ex-alunni che si sono distinti nella vita pubblica ricordiamo l’attore Vittorio Gassman, il giornalista Ruggero Orlando e il violinista Giulio Bignami.

Il plesso “Pestalozzi”

Nel decennio 1875-1885 quello della “Pestalozzi” fu il primo edificio costruito ex-novo per accogliere una scuola. Prima dell’Unità gli istituti scolastici erano solitamente ospitati in ex-conventi o ospedali, laddove la “Pestalozzi” rispondeva ai più avanzati criteri di efficienza e funzionalità dell’epoca.

I commenti sono chiusi.